Comunicato stampa di Fratelli d'Italia su Castello d'Alceste

Comunicato stampa di Fratelli d'Italia su Castello d'Alceste
24 Mar
2017

"Da preziosa risorsa culturale e turistica della città, a ritratto di un vergognoso abbandono. Questo il triste destino del Museo diffuso del Castello d’Alceste - è quanto viene denunciato dal coordinamento cittadino di Fratelli d'Italia San Vito dei Normanni. Le foto, scattate nella giornata di mercoledì, raccontano di come il degrado e l’incuria abbiano oramai devastato il sito archeologico, nella totale indifferenza dell’amministrazione comunale. Eppure - sottolinea il coordinatore cittadino, avv. Giacomo Viva - alcuni esponenti dell’attuale amministrazione (titolari, peraltro, di deleghe attinenti la materia) qualche anno addietro, sembravano essere particolarmente attenti alle sorti del museo diffuso, tanto da dichiarare: «Mentre le nostre autorità erano impegnate nella processione del Santo Patrono, il Castello di Alceste, inaugurato in pompa magna un anno fa, ma mai aperto al pubblico, bruciava miseramente» (http://www.brindisireport.it/cronaca/il-museo-diffuso-castello-dalceste-assediato-dal-fuoco.html) E oggi, loro, in quali importanti attività sono così impegnati tanto da abbandonare a se stesso un così importante patrimonio archeologico? E non ci vengano a dare la solita risposta della mancanza di risorse economiche. Le precedenti amministrazioni nelle medesime difficoltà economiche, hanno saputo costituire, potenziare e valorizzare l’area archeologica. Riteniamo, piuttosto, che questa amministrazione non abbia affatto compreso l’importanza della cultura come bene comune e come elemento di crescita per il paese, e l’assenza ingiustificata nella giunta di un assessorato alla cultura ne è la piena dimostrazione. Lo sviluppo culturale - continua Viva - non dovrebbe più essere considerato come un lusso superfluo, ma come un motore dello sviluppo economico e sociale. Creare musei, valorizzarli, renderli fruibili, non è una spesa, ma un investimento per il futuro del paese.

"Dopo la nostra denuncia del 17 marzo, ed in particolare a seguito della lettera indirizzata alla Prof.ssa Grazia Semeraro, responsabile scientifica del Museo del Castello di Alceste, in data odierna si è svolto un sopralluogo presso il sito archeologico - lo dichiara il coordinatore cittadino di Fratelli d'Italia San Vito dei Normanni, avv. Giacomo Viva. Ringraziamo la Dott.ssa Semeraro per il tempestivo intervento e per aver trasmesso la nostra segnalazione alla Soprintendenza dei Beni Culturali, a conferma dell’attenzione e del forte interesse che la stessa docente ha sempre mostrato per il nostro museo in tutti questi anni. Auspichiamo che l’intervento odierno possa “svegliare” l’interesse dell’amministrazione nei confronti dell’area, ed in generale, del futuro del paese. Pur sapendo di rimanere inascoltati, ci permettiamo, ancora una volta, di suggerire al governo della città l’installazione di un sistema di videosorveglianza del perimetro del sito archeologico, così da evitare il ripetersi in futuro di simili atti vandalici."